Daniele Ascenzi Digital Entrepreneur

#danieleascenzidigitalentrepreneur #onlinebusiness #marketing #onlinemarketer #onlinemarketingstrategies #digital #mlm #consuling #coachingtips #coachingonline #academy #jumboonlinetraining #targets #obiettivi #goals

Quando ho iniziato la mia carriera come online marketer, non mi ero reso conto che non avevo una strategia, un obiettivo.

Avevo deciso di iniziare un viaggio nuovo, ma il problema era che non avevo deciso la meta da raggiungere.

Quindi come potevo programmare un “itinerario” se non conoscevo il punto di partenza (beh quello sì) e il punto di arrivo?

Così ho cominciato a riflettere e a cercare qualcuno che mi potesse consigliare su come iniziare con il piede giusto.

Dopo aver vagato allo sbaraglio per diversi mesi ho trovato, in colui che poi è diventato il mio mentore per l’attività online, la guida che stavo cercando!

Il primo consiglio che mi ha dato, se pur semplice, è stato davvero illuminante…

E cioè che dovevo pormi un OBIETTIVO!

Una volta fissato , il secondo consiglio è stato quello di SCRIVERLO su un post it o su un foglio ed appenderlo in bella vista, in maniera tale da poterlo leggere ogni mattina!

Avere una traccia scritta del tuo obiettivo ti aiuta a rimanere concentrato ed ad iniziare la giornata con la mentalità giusta.

In più, studi dicono che dopo 21 giorni consecutivi durante i quali tu esegui la stessa azione, la tua mente la consolida come un’abitudine ed in automatico attivi “l’autopilota”.

Quindi, leggere il tuo obiettivo tutte le mattine fa sì che il tuo scopo rimanga ben fissato in testa e, inconsapevolmente, le azioni che compierai saranno volte a raggiungere quel risultato!  

Il terzo consiglio che ho ricevuto è stato quello di decidere in quanto TEMPO avrei dovuto raggiungere l’obiettivo che mi ero prefissato.

Avendo, quindi, una meta e una tempistica per raggiungerla, ho potuto programmare il mio viaggio e stabilire quale sarebbe stata la mia velocità di crociera.

Devo dire che sono stati tre consigli molto utili, perché mi hanno aiutato ad avere una visuale chiara su ciò che avrei dovuto fare.

Così ho iniziato il percorso che mi ha portato dove sono ora.

Ma non è finita qui, perché durante la mia carriera ho incontrato sulla mia strada anche altre persone che mi hanno dato ulteriori consigli su come gestire il mio tempo.

Quando ti poni un obiettivo molto ambizioso che preveda il tuo impegno per 5/10 anni, ad esempio, non basta attuare i tre consigli che ho scritto prima, ma bisogna dividere il viaggio in più “tappe”.

Poniamo il caso che tu abbia l’obiettivo di guadagnare 50.000 € in un anno e abbia a disposizione 5 anni per ottenere questo risultato:

Il primo ragionamento da fare è che ogni anno tu debba crescere di 10000 € ogni fine stagione.

Il secondo step è dividere il primo anno in 12 mesi, in modo da trovare il tuo guadagno mensile e così via… 

In conclusione tutto questo ragionamento è per dire che, in questo caso, dovresti partire con una “velocità di crociera” iniziale di circa 192 €/settimana e che ogni anno che passa questa deve aumentare della stessa quantità!

Capisci il concetto? 

Così puoi avere il pieno controllo del “viaggio” e hai la possibilità di monitorare costantemente il tuo andamento!

Come ho scritto nel precedente articolo, hai la possibilità di suddividere i tuoi obiettivi in:

BREVE TERMINE: prevede i “primi passi” da compiere nelle prime settimane di attività, fino a 3/6 mesi dall’inizio.

Questo periodo lo possiamo definire di “apprendimento”, nel quale impari e prendi consapevolezza del tuo potenziale.

MEDIO TERMINE: periodo che va dai 3/6 mesi al primo anno di attività.

Qui hai la possibilità di ricalibrare il tuo step successivo, ti rendi conto di come hai condotto la tua attività e se hai rispettato le varie “tappe”.

LUNGO TERMINE: periodo dal secondo anno in poi.

In questa fase hai già accumulato esperienza e ti sei “fatto le ossa” sul campo.

Hai la visione nitida del percorso e puoi affinare la tecnica.

Gli obiettivi, in sostanza sono una componente essenziale del tuo business plan, perché mantengono il tuo focus attivo sull’obiettivo e sarò grato tutta la vita al mio mentore che mi ha insegnato questi piccoli “trucchetti”.

Un altro aspetto positivo nel frammentare un obiettivo in parti più piccole è che, una volta raggiunto il primo step, sei motivato ad andare avanti a quello successivo e questo è un bene per le tue performance quando lavori, perché non c’è cosa migliore che ricevere continui stimoli ad andare avanti.

Il viaggio diventa, così, più divertente e a volte potrebbe succedere che, così facendo, tu possa raggiungere prima il tuo obiettivo!

Per oggi è tutto , ci vediamo martedì per il prossimo articolo!

Per prenotare la tua consulenza gratuita con me e pianificare insieme il tuo piano d’azione per promuovere la tua attività online, clicca sul bottone che vedi sopra o sotto a questo articolo!

A presto