multilevel marketing - business - workfromhome - businessdacasa - online - online business

Il MULTILEVEL MARKETING (o meglio conosciuto da tutti come NETWORK MARKETING)…un argomento molto caldo e spesso male interpretato dalla maggior parte delle persone.

Infatti, quando leggo i commenti ai post di alcuni miei “colleghi”, mi accorgo che l’italiano medio è disinformato e, quando si trova qualcosa di “nuovo” davanti agli occhi, preferisce scappare via e non approfondire il discorso!

Eh già…il “nuovo” spaventa a volte…ma in realtà la maggior parte di noi…anzi tutti quanti noi facciamo già “network marketing” inconsapevolmente!

Non ci credi?

Ti faccio un esempio…

Ti è mai capitato di parlare bene di un ristorante? 

Perfetto, in quel momento hai fatto network marketing!

Hai mai consigliato un libro ad un conoscente?

Ecco, ancora una volta hai fatto network marketing!

Potrei andare avanti all’infinito, ma mi fermo qui…

Il concetto è semplice, se ci pensi bene hai sempre fatto PASSAPAROLA nella tua vita, ma in maniera del tutto GRATUITA!

Il ristoratore non è venuto da te a dirti: “grazie per avermi portato un nuovo cliente, vieni che ti offro la cena”, oppure l’autore del libro: “per merito tuo ho un nuovo lettore che mi segue, ti regalo una copia del mio prossimo lavoro” 

Nel MULTILEVEL MARKETING, invece, è l’esatto opposto…

Le aziende che decidono di utilizzare questo modello di distribuzione dei loro prodotti (ebbene sì, è un vero e proprio metodo per veicolare prodotti o servizi) basano il loro successo sul PASSAPAROLA dei loro incaricati, che vengono RETRIBUITI per farlo!

E adesso ti svelo un altro segreto…

Quasi ognuno di noi fa già parte di un MULTILEVEL, ed anche in questo caso inconsapevolmente…

Un esempio sono i SUPERMERCATI!

Analizziamo insieme quello che succede:

  1. TI ASSOCI E IL SUPERMERCATO TI RILASCIA UNA TESSERA
  2. A VOLTE HAI DEGLI SCONTI IN QUANTO SOCIO
  3. SE CONSIGLI AD UN AMICO DI ASSOCIARSI NON HAI NESSUN RICONOSCIMENTO
  4. EFFETTUI ACQUISTI DI PRODOTTI ALL’INTERNO DEL SUPERMERCATO
  5. ACCUMULI PUNTI DAGLI ACQUISTI CHE HAI FATTO SOLO TU
  6. VINCI DEI PREMI CON I PUNTI ACCUMULATI (e spesso devi anche aggiungere dei soldi per ottenerli)

Ecco cosa succede nel MULTILEVEL MARKETING:

  1. TI ASSOCI E L’AZIENDA TI LASCIA UN SITO E-COMMERCE
  2. HAI SEMPRE GLI SCONTI IN QUANTO SOCIO
  3. SE CONSIGLI AD UN AMICO DI ASSOCIARSI RICEVI UN RICONOSCIMENTO
  4. EFFETTUI ACQUISTI O CLIENTI ACQUISTANO DAL TUO SITO ECOMMERCE
  5. ACCUMULI PUNTI DAGLI ACQUISTI FATTI 
  6. I PUNTI SI TRAMUTANO IN COMMISSIONI

Come hai potuto notare il funzionamento è praticamente LO STESSO, solo che nel primo caso non percepisci alcun compenso, al massimo dei buoni sconto sulla spesa che hai appena fatto, mentre nel secondo caso generi commissioni!

Un altro aspetto molto, ma molto importante del MLM (MULTILEVEL MARKETING) è la tassazione agevolata.

Nel momento in cui ti associ apri una vera e propria POSIZIONE IMPRENDITORIALE indipendente.

Ma, a differenza delle attività “tradizionali”, gli incaricati godono di una tassazione agevolata che arriva ad un massimo del 24.5%!

Ciò significa che più del 75% del fatturato che generi dall’attività di multilevel marketer finisce nelle tue tasche!

L’altra cosa incredibile è che, siccome l’azienda paga le tasse dei tuoi redditi alla fonte, i proventi derivanti dal MLM NON FANNO CUMULO CON ALTRI REDDITI! 

(legge n°173/2005)

Ma come fa un’azienda a trovare i fondi per pagare ANCHE gli incaricati?

Molto semplice, come ho scritto poco fa il MULTILEVEL MARKETING è una modalità di distribuzione di prodotti o servizi DIFFERENTE dai canali tradizionali.

Andiamo ad analizzare anche in questo caso cosa succede…

Nei CANALI TRADIZIONALI c’è tutta una filiera da seguire per arrivare dal produttore al cliente finale:

PRODUTTORE > TRASPORTI > GROSSISTI > TRASPOSRTI > NEGOZI > CLIENTE FINALE.

Tutto questo insieme alla PUBBLICITA’ (in tv, radio, sui giornali etc etc…) ha ripercussioni sul costo finale del prodotto che subisce un rincaro, andando a peggiorare la QUALITA’ del prodotto stesso!

Nel MLM invece i passaggi sono i seguenti:

PRODUTTORE > TRASPORTI > CLIENTE FINALE.

Grazie a questo taglio netto dei costi l’azienda che utilizza questo canale di distribuzione. Cosa fa con i soldi risparmiati?

INVESTE IN RICERCA E SVILUPPO DEI PROPRI PRODOTTI (garantendo un’altissima qualità al cliente finale) e PAGA GLI INCARICATI che svolgo il passaparola dell’azienda.

Quindi, ricapitolando, il MULTILEVEL MARKETING è:

  1. MODALITA’ DISTRIBUTIVA DI UN’AZIENDA 
  2. OPPORTUNITA’ DI BUSINESS PER GLI INCARICATI
  3. ATTIVITA’ IMPRENDITORIALE CHE GODE DI UNA TASSAZIONE AGEVOLATA

Certo, purtroppo ci sono state aziende che hanno operato in maniera illecita e hanno truffato le persone, ma ci sono alcuni elementi FONDAMENTALI per capire se una società che utilizza il MLM è seria o meno:

  1. DEVE AVERE ALMENO 3 ANNI DI VITA 
  2. DEVE AVERE UNA SEDE LEGALE NEL PAESE IN CUI OPERA
  3. DEVE PROPORRE PRODOTTI POSSIBILMENTE DI CONSUMO
  4. GLI INCARICATI NON DEVONO PERCEPIRE COMMISSIONI SUL MERO “RECLUTAMENTO” DI ALTRI COLLABORATORI INSERITI, BENSI’ SUL FATTURATO GENERATO DALLE VENDITE

Io ho avviato già da tempo uno dei miei BUSINESS ONLINE ed ho scelto un’azienda americana per farlo.

Se vuoi approfondire il discorso, iniziare a lavorare INSIEME a me a questo progetto o stai cercando il TUO PIANO B, allora clicca sul bottone in alto o sotto a questo articolo e prenota la tua consulenza gratuita!

P.S. ci vediamo martedì per il prossimo articolo  dove parlerò dei TRE STRUMENTI DI LAVORO PRINCIPALI DI UN ONLINE MARKETER