Daniele Ascenzi Digital Entrepreneur

#danieleascenzidigitalentrepreneur #onlinebusiness #marketing #onlinemarketer #onlinemarketingstrategies #digital #mlm #consuling #coachingtips #coachingonline #academy #jumboonlinetraining

A volte molti marketers provengono da settori completamente diversi, magari hanno seguito un percorso di studi differente dalla loro attività…Quindi all’inizio non hanno alcuna esperienza nella vendita di prodotti e servizi.

Si devono affidare all’esperienza sul campo, tentando e persino sbagliando a volte!

Anch’io, all’inizio della mia carriera  come online marketer non avevo determinate skills, ma come ho scritto anche in un precedente articolo: “gli errori sono i migliori maestri”.

Nonostante ogni giorno imparassi una nuova lezione ed affinassi la mia tecnica, avevo capito che mi serviva un aiuto in più, qualcosa che mi potesse facilitare il lavoro sul web.

Aiuto che ho trovato nel mio mentore per quanto riguarda la mia formazione online.

Ho scoperto che ci sono tante tecniche per promuovere prodotti e servizi, talmente tanti elementi da valutare che non basterebbe un solo articolo per spiegarli tutti! 

Quello che vorrei fare è spiegarti 3 tecniche molto efficaci che si posso utilizzare per rendere il tuo approccio verso i tuoi prospect il più efficace possibile!

 

Partiamo da quella che chiamo la tecnica delle 3 E:

Questa è una strategia molto diretta, nella quale in primis presento cosa ho tra le mani, che tipologia di prodotto o servizio offro in sostanza.

La prima E è riferita a ECCO COSA HO 

Dopodiché si passa alla seconda fase, nella quale mi rendo UTILE per il cliente.

Ricorda che devi usare sempre la parola TU quando proponi un prodotto o servizio, perché il cliente deve percepire quale sarebbe il vantaggio per LUI nell’acquistare ciò che proponi.

La seconda E è riferita a ECCO COSA FARO’ PER TE

Infine si conclude spiegando esattamente come ottenere il tuo prodotto o servizio.

Le persone hanno bisogno di essere guidate sempre, devo avere un messaggio chiaro su cosa devono fare!

La terza ed ultima E è riferita a ECCO COME PUOI OTTENERLO

 

La seconda tecnica di vendita viene definita P.A.S.

Qui l’approccio è diverso, perché bisogna partire da un problema, una frustrazione.

Una delle varie leve motivazionali che vengono usate spesso dai miei “colleghi” è il PROBLEMA.

Alcuni affermano che sia addirittura la più potente, perché spinge le persone a compiere un’azione più velocemente, in quanto un problema è scomodo, dà fastidio e lo si vuole risolvere il prima possibile.

Nella fase successiva non si fa altro che AMPLIFICARE il problema, rendendolo ancora più viscerale!

Questa è una strategia fortissima se tu lo hai vissuto per primo, perché riesci a trasmettere meglio il concetto ed a entrare in sintonia con il prospect.

Io, ad esempio, all’inizio della mia carriera nel multilevel marketing ho trovato difficoltà a generare nuovi contatti ai quali proporre i prodotti o l’opportunità di business della mia azienda (PROBLEMA), e questo non faceva altro che farmi stare male, con l’umore basso e la motivazione era sotto le scarpe! 

Mi domandavo, addirittura, se non stessi perdendo tempo e la notte dormivo male, perché la mia mente viaggiava e pensavo a come poter uscire da questa situazione di scomodo (AMPLIFICARE IL PROBLEMA).

Arriva quindi la terza ed ultima fase, cioè quella della SOLUZIONE.

Una volta esposto un problema ed averlo amplificato, ti proponi come la soluzione a quel problema con il tuo prodotto o servizio.

Quindi, ricapitolando, abbiamo:

P: problema

A: amplificazione

S: soluzione

Bisogna fare attenzione ad utilizzare questa strategia, perché se si millanta qualcosa che non esiste, il passaparola negativo ritorna indietro come un boomerang e sei finito sul web.

Il mio consiglio, quindi, è quello di usare questa strategia se hai già risolto uno specifico problema a qualcun altro!

 

La terza ed ultima tecnica di vendita di cui voglio parlarti oggi è la A.I.D.A.

Sì, lo so, questo è un articolo pieno di acronimi, ma ti posso assicurare che sono tutte strategie molto valide!

Ma non perdiamo tempo in chiacchiere e andiamo a vedere di cosa si tratta…

Con questa strategia parti con il catturare l’ATTENZIONE del tuo prospect, magari utilizzando nei tuoi post un’immagine o un video divertente, oppure dei colori sgargianti o ancora delle frasi d’effetto!

Il messaggio deve essere EYE GRABBING (che cattura a colpo d’occhio).

Ci sono tanti strumenti sia gratuiti che a pagamento per creare video avvincenti, oppure immagini particolari, ma non te lo spiegherò in questo articolo, perché sono tutti argomenti che verranno trattati nel corso di ONLINE MARKETING per lanciare la tua attività digitale!

Nella seconda fase della strategia dei suscitare INTERESSE nel prospect: nel caso di un post su Facebook, le prime due/tre righe DEVONO invogliare il lettore a cliccare su “altro” per continuare a leggere e a consumare il contenuto dell’articolo!

Se riesci a non far “scrollare” lo schermo al tuo prospect vuol dire che hai già fatto buona parte del lavoro!

La terza fase è quella del DESIDERIO

Una volta catturata l’attenzione del tuo potenziale cliente ed avergli suscitato interesse, devi rilasciare un contenuto talmente potente da fargli BRAMARE il tuo prodotto o servizio!

La persona deve percepire ciò che hai da offrire come qualcosa di assolutamente essenziale!!!

Si arriva così all’ultima fase della strategia, ovvero l’AZIONE!

Qui è tutto molto semplice, perché ormai hai compiuto il 90% del lavoro.

Il contatto è caldo e non devi far altro che indicargli COSA fare per ottenere il tuo prodotto o servizio!

Devi, quindi, promuovere una CTA (CALL TO ACTION): magari invitando il prospect a cliccare su un link, oppure a fissare una consulenza con te o ancora ad effettuare il pagamento!

Ricapitolando, quindi, abbiamo:

A: attenzione

I: interesse

D: desiderio

A: azione

Bene, per oggi è tutto!

Se desideri scoprire di più sul corso di ONLINE MARKETING, allora clicca il bottone che trovi sopra o sotto a questo articolo e prenota una consulenza gratuita!

Ciao